Crea sito
Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on Apr 14, 2015 in Home, Sezione *Freedom* |

Buongiorno Amore Mio


14 Aprile, 22:37
Avete perfettamente ragione, sono una pessima padrona di casa. Lo so, ho trascurato questo piccolo appartamento, lasciando che la polvere si accumulasse negli angoli, sui battiscopa, sulle mensole. Purtroppo, anche le migliori casalinghe hanno dei “contrattempi”: devono andare a lavoro, fare la spesa, lavare il cane e cucinare per il proprio marito. Ecco, è così che mi sono sentita nelle ultime settimane: un mucchio di cose da fare e troppo poco tempo per farle! Se solo i giorni fossero di 48 ore…non mi basterebbero, comunque! Per chiedervi perdono, vi lascio questo breve scritto. Ora penserete: “Deve essere impazzita! Il titolo dice Buongiorno Amore Mio, ma è notte fonda!”. Beh, ho pensato che, magari, quando lo leggerete, sarà già sorto un nuovo sole!
*R.

Quando aprii gli occhi tu non c’eri più. Per un folle, terribile attimo credetti che non ci fossi mai stata, che addirittura non fossi mai esistita. Il mio cuore saltò un gradino nella sua scala musicale e il mondo vacillò davanti alle mie pupille vuote. Poi osservai più attentamente, sperando di trovare qualcosa che smentisse le mie paure, un capello, una ciglia, un filo della tua vecchia camicia da notte. Frugai con lo sguardo ogni centimetro di stoffa, ma non trovai nulla sulle lenzuola candide tra le quali ero convinto di averti vista dormire, la notte appena passata. E mentre ero lì, a gambe incrociate, con il respiro corto per la paura di aver sognato tutto, la vidi. Con la coda dell’occhio vidi l’impronta della tua testolina bionda sul cuscino. Un sospiro di sollievo scappò veloce dai miei polmoni serrati. Ringraziai il cielo sottovoce e sfiorai dolcemente quel lieve incavo, inconfutabile prova della tua esistenza. Vi avvicinai il viso e il tuo impalpabile profumo mi invase le narici. Nessuno tranne me avrebbe mai potuto riconoscere il tuo odore, tu che non ami le fragranze pungenti delle creme d’avanguardia. Accarezzai con le labbra il punto in cui avrei incontrato le tue, se fossi stata lì in quel momento e il mio cuore riprese a suonare la solita canzone. Buongiorno amore mio.